Ferrari diffida Philipp Plein per le foto con le scarpe sull'auto del Cavallino rampante

E' battaglia sui social, con ripercussioni anche nel legale, tra Ferrari e lo stilista Philip Plein. Il costruttore di auto sportive di lusso ha accusato lo stilista di "offuscare la reputazione dei marchi Ferrari". Sul suo account Instagram il designer ha pubblicato la foto della lettera ricevuta dagli avvocati del Cavallino rampante che sostengono che Plein abbia sfruttato la notorietà della casa di Maranello per pubblicizzare i suoi prodotti. In aggiunta, Plein lo avrebbe fatto dando un’immagine non in linea con i valori del Cavallino Ferrari. Bisogna ricordare che il social media Instragram è uno dei media preferiti dai marchi per farsi pubblicità.

La Ferrari non condivide nemmeno la “strumentalizzazione del corpo femminile” fatta da Plein

Secondo la Ferrari vi è "una 'indesiderata connessione tra i marchi Ferrari e la linea di scarpe di Philipp Plein (e il discutibile modo in cui sono promossi) che interferisce negativamente con i diritti di cui godono i selezionati licenziatari Ferrari che hanno il diritto esclusivo di utilizzare i marchi Ferrari per produrre e promuovere linee di scarpe con il marchio Ferrari".

La querelle è cominciata a fine luglio con foto e video pubblicate dallo stilista su Instagram in cui si vedono delle sneaker della sua griffe appoggiate sul cofano di diverse Ferrari con accanto modelle in succinti due pezzi e pose sexy.

Gli scatti non sono piaciuti ai legali della Ferrai che hanno spiegato di non condividere assolutamente la “strumentalizzazione del corpo femminile” fatta da Plein. E' partito così un ultimatum di 48 ore allo stilista per rimuovere le foto. L'ultimatum è scaduto e una delle foto, quella con le sneaker sul cofano della macchina verde è stata rimossa, ma non le altre e i video con le modelle in bikini vicino alle Ferrai che lavano la macchina con la canna dell'acqua,

" Il ceo Louis C. Camilleri dovrebbe pensarci due volte prima di lasciare che i suoi avvocati mandino una lettera come questa a un prezioso cliente che ha acquistato 4 Ferrari nuove di zecca negli ultimi 10 anni !!! Sono ancora senza parole sul comportamento poco professionale e aggressivo dell’azienda Ferrari nei confronti dei suoi clienti!!!! Anche io ho pagato di persona per la mia auto! Non rimuoverò le foto e inizierò un’azione legale contro la società Ferrari per questo comportamento non professionale! Mi aspetto delle scuse ufficiali da Louis C. Camilleri!”, ha detto Plein.

“Nessuno ha bisogno di Ferrari ma Ferrari ha bisogno dei suoi clienti! Nessun marchio può acquistare i suoi clienti, ma i clienti possono scegliere quale prodotto e marchio acquistare!! I clienti sono sempre più potenti del marchio perché decidono sul futuro successo e le entrate del brand”. Detto fatto è stata pubblicata una altra immagine con una Lamborghini.

"Non posso nemmeno dire a parole quanto io sia deluso e disgustato per questa ingiusta e del tutto inappropriata pretesa contro di me", ha aggiunto Plein nel post. Insomma, al di la degli sviluppi che si attendono a breve sulla vicenda, bisognerà vedere i clienti Ferrari e Philipp Plein da che parte decideranno di stare, con lo stilista o con la blasonata casa di auto di lusso che dà lustro all'Italia in tutto il mondo?

Foto: Philip Plein AW18, Catwalkpictures

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO