Il magazzino Zalando di Pavia impiega soprattutto donne

In attesa che anche in Italia prenda piede il progetto di commercio integrato, che vede le merci partire dai negozi dei vari brand dislocati in città, come ha spiegato Giuseppe Tamola, country manager Italia, Spagna e Polonia di Zalando, la società tedesca continua a investire in innovazione, comunicazione e logistica. Su questo fronte, circa un anno fa, è stato tenuto a battesimo il magazzino di Stradella, in provincia di Pavia, da dove oggi parte il 70 percento degli ordini effettuati dai clienti italiani. Clienti la cui "higher satisfaction with deliveries”, ovvero la percentuale che si dice soddisfatta oppure molto soddisfatta delle consegne, è cresciuta del 5 percento circa.

Il magazzino Zalando di Pavia impiega soprattutto donne

Zalando: tempi di consegna potrebbero scendere sotto il giorno e mezzo con il commercio integrato

Il magazzino di Stradella, che copre una superficie di 20mila metri quadrati, impiega 220 persone, di cui il 70 percento sono donne, "sono molto precise e veloci", ha detto Alberto Birolini, business development manager di Fiege, partner della logistica di Zalando, che gestisce il magazzino e che si è occupato delle selezioni degli operatori. Tra le figure professionali che hanno trovato spazio all'interno del magazzino e che sono sempre più richieste dal mercato dell'ecommerce, anche addetti informatici, responsabili di processo, problem solver, trainer, oltre ovviamente agli addetti di magazzino e agli operatori per le attività di back office. "L'anno scorso quando Zalando ha annunciato l'apertura del magazzino abbiamo ricevuto circa 10mila curriculum", ha spiegato Birolini.

Il magazzino Zalando di Pavia impiega soprattutto donne

Restando sui numeri, grazie a questa apertura italiana, l'etailer tedesco è riuscito ad accorciare i tempi di consegna che in media sono di un giorno e mezzo. Nel 2016 sono stati circa 3 milioni i pacchi spediti da Stradella.

I tempi di spedizione potrebbero accorciarsi ulteriormente quando prenderà il via anche sul territorio italiano, il commercio integrato. Il progetto, per ora in corso presso una decina di piccole realtà tedesche, si appoggia su un tool online di gestione degli ordini, gax-system (messo a punto dalla tedesca Gaxsys Gmbh), e consente ai negozi di piccole dimensioni di collegarsi in maniera semplice e agile alla piattaforma di Zalando, aggiungendo dunque un canale di vendita supplementare.

Foto: Il magazzino Zalando di Stradella, foto di FashionUnited

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO