Impulse, acceleratore di Vente-privee, seleziona 4 startup

Dopo la prima fase che ha visto la partecipazione di cinque startup, l'azienda francese attiva nelle vendite evento, prosegue lo sviluppo della propria politica di ricerca e sviluppo e di open innovation. L’acceleratore di startup Vente-privee Impulse accoglie infatti quattro nuove startup all'interno del campus Station F.

Daco, l’intelligenza artificiale al servizio delle strategie competitive dei brand; Guesswork, algoritmo di suggerimento indipendente degli acquisti; ProcessOut, la start-up che rivoluziona il pagamento online; Scalia, la piattaforma web che struttura automaticamente i dati dei distributori per renderli utilizzabili da tutti sono le aziende selezionate.

L’ambizione dell'acceleratore è di accompagnare la crescita delle migliori start-up francesi ed estere che immaginano gli strumenti della moda di domani, il relativo consumo online e offline e ne sviluppano le funzionalità, le tecnologie o i servizi.

Un’equipe Vente-privee dedicata e presente a tempo pieno nel campus seguirà le nuove start-up per 9 mesi: laboratori con esperti del settore, sessioni di pitch training e assistenza reciproca in caso di necessità in ambito creativo o di competenze.

Foto: Ilan Benhaim, del Gruppo vente-privee, circondato dagli imprenditori delle startup, credit Vente-privee group press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO