Luxottica group: esce Vian e Francesco Milleri è il nuovo ad

Novità ai vertici di Luxottica Group. In uscita l’amministratore delegato prodotto e operation Massimo Vian a tre mesi dalla scadenza naturale del mandato. L'azienda concentra le deleghe nelle mani del presidente esecutivo Leonardo Del Vecchio e del vice presidente Francesco Milleri, che assume anche la carica di amministratore delegato. Stefano Grassi, chief financial officer del gruppo, viene cooptato nel consiglio di amministrazione.

Questo quanto annunciato dall'azienda fondata da Leonardo Del Vecchio venerdì in una nota stampa.

Leonardo Del Vecchio: portare la quotazione di EssilorLuxottica anche a Milano è valore aggiunto importantissimo per gli azionisti

"Portare la quotazione di EssilorLuxottica anche a Milano lo ritengo un valore aggiunto importantissimo per tutti i nostri azionisti. Mi impegnerò per questo", ha inoltre sottolineato Del Vecchio appena uscito dal consiglio di amministrazione che ha approvato una nuova revisione della governance della multinazionale degli occhiali.

In arrivo anche il via libera al progetto di aggregazione della sua multinazionale dell’occhialeria con la francese Essilor. La fusione tra Luxottica ed Essilor, infatti, starebbe per ricevere il via libera incondizionato da parte dell’antitrust Ue secondo l’agenzia Reuters. L’operazione ha un valore stimato in oltre 46 miliardi di euro.

Qualche mese fa 'Antitrust aveva fatto sapere di avere bisogno di maggior tempo prima di dare l'ok a una società da circa 50 miliardi di euro di capitalizzazione.

Secondo un report di Euromonitor, alle due aziende farebbe capo una quota del mercato dell’occhialeria pari al 40 percento in Nord America, al 41 percento in Australia e Asia, al 30 percento in America Latina, al 15 percento nell’est Europa e al 20 percento in Europa occidentale.

Adesso, invece, i tempi potrebbero essere maturi per procedere con la concretizzazione del progetto.

Tornando al cambio al vertice annunciato il 15 dicembre, Del Vecchio ha sottolineato: “ringraziamo Massimo per il contributo dato in tredici anni, con passione ed energia, nel definire una moderna e innovativa organizzazione operations. Anche grazie a lui oggi Luxottica ha una squadra di manager forte che condivide l’attenzione alla qualità e all’innovazione.

“Siamo quasi al termine del processo di riorganizzazione e semplificazione del Gruppo iniziato più di tre anni fa. Siamo passati attraverso alcune fasi intermedie per dare tempo alla struttura di assimilare e perfezionare le numerose innovazioni di business e produttive. Stiamo chiudendo un anno straordinario ma la mia soddisfazione viene ancor più dai tanti segnali positivi che ogni giorno arrivano dalle nostre iniziative strategiche: la nuova organizzazione digitale e dell’ecommerce, i processi di innovazione tecnologica, l’avvio dei grandi laboratori per la produzione delle lenti e le politiche commerciali finalmente rispettose del valore dei nostri marchi", ha aggiunto il fondatore di Luxottica.

"La decisione di oggi rende Luxottica ancora più veloce e proattiva, con un vertice focalizzato sulle strategie e un’articolata organizzazione geografica sempre più vicina ai bisogni di tutti i nostri clienti. Ci stiamo preparando a nuove grandi sfide e ad affrontare con l’assetto ottimale un nuovo capitolo della nostra storia con i partner francesi di Essilor”, ha concluso Leonardo Del Vecchio.

A Vian verrà corrisposto un importo complessivo lordo pari a 6.300.000 euro

Ora, quindi, tocca a Milleri. Classe 1959, il manager è stato cooptato il primo marzo 2016 come amministratore con funzioni vicarie, il 29 aprile 2016 è stato nominato vice presidente di Luxottica Group S.p.A. con il compito di coadiuvare e assistere il presidente esecutivo nell'esercizio delle sue competenze. Il 15 dicembre 2017 è stato nominato amministratore delegato del Gruppo, mantenendo la carica di vice presidente.

Con riferimento all’accordo di cessazione del rapporto di lavoro subordinato e del rapporto di amministrazione tra Massimo Vian e Luxottica Group, l'azienda ha reso noto che il consiglio di amministrazione della società, ha deliberato che a Vian venga corrisposto un importo complessivo lordo pari a 6.300.000 euro oltre alle competenze di fine rapporto, a fronte della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro che avverrà con effetto dal 31 dicembre 2017 e del rapporto di amministrazione cessato la settimana scorsa.

Foto: Luxottica website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO