Pedro Lourenço è il nuovo direttore creativo di La Perla

Pedro Lourenço è il nuovo direttore creativo di La Perla, marchio che dal 2013 è entrato a far parte della Pacific Global Management Group (Pmg), la holding con sede londinese già proprietaria di due network globali del mondo fashion come Elite World e Women Management. La collezione d'esordio di Lourenço sarà l'autunno/inverno 2016.

Lourenço è figlio d’arte e ha lanciato la collezione che porta il suo nome all'età di quindici anni. Nel marzo 2010 ha presentato la propria collezione di prêt-à-porter donna, per la prima volta, alla Fashion week di Parigi.

Silvio Scaglia: "La Perla, insieme a Pedro Lourenço, sfumerà i confini tra lingerie, beachwear e abbigliamento, portando avanti il focus del brand su sensualità, eleganza, preziosità"

"Giovane, visionario e con un senso molto contemporaneo dello stile, Pedro Lourenço è conosciuto per l'eleganza senza tempo e la precisione architettonica delle sue creazioni che si basano su un profondo interesse per le tecniche sartoriali. Il suo gusto per l'artigianalità e la sua percezione moderna della femminilità lo rendono particolarmente affine ai valori del brand", spiega il management dell'azienda in una nota.

Lourenço sarà responsabile delle linee di lingerie, sleepwear, beachwear, loungewear, accessori, menswear così come della collezione Atelier.

Pedro Lourenço è il nuovo direttore creativo di La Perla

"Ho sempre ammirato La Perla. Sono affascinato dagli esordi del marchio: un piccolo atelier specializzato in corsetteria realizzata secondo i più alti standard e pensata per esaltare la bellezza delle donne. La fondatrice, Ada Masotti, era una donna visionaria, consapevole che la moda evolveva continuamente e che la lingerie dovesse restare al passo con i tempi. Nel suo universo, la modernità affiancava la femminilità e la funzionalità non precludeva la creatività. Ha cambiato il modo in cui il mondo pensa alla lingerie. Sono colpito dalla filosofia che ha creato e la voglio far rivivere oggi", dice il neo direttore creativo.

"Il talento, lo stile e la maturità creativa di Pedro Lourenço sono le ragioni della nostra scelta", sottolinea il chairman di La Perla, Silvio Scaglia. "Il suo approccio e il suo lavoro riflettono i nostri valori e il percorso intrapreso dal marchio negli ultimi due anni. Sartorialità, eccellenza e sensibilità per il corpo femminile combinati con la ricerca di innovazione sono i pilastri di La Perla e corrispondono alle capacità e al talento di questo giovane designer. La Perla, insieme a Pedro Lourenço, sfumerà i confini tra lingerie, beachwear e abbigliamento, portando avanti il focus del brand su sensualità, eleganza, preziosità".

Recentemente l'azienda ha messo a punto un piando retail che ha portato all'apertura di negozi a Seul, Barcellona, Houston, Bal Harbour a Miami, Chicago, Pechino e Sanya, in Cina. Gli store sulla Madison avenue a New York e a Reggello, in Toscana, sono stati totalmente rinnovati. E' stato aperto anche un flagship store di 600 metri quadrati a Hong Kong.

Il bilancio 2014 è stato chiuso in perdita, con un fatturato pari a 110 milioni di euro (era di 188 milioni nel 2007).


 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO