Abercrombie chiude lo store di Milano e apre a Westfield London e a Madrid

L'annuncio della chiusura del negozio milanese di Abercrombie & Fitch Co. è arrivato questa estate ma adesso c'è una data anche se non è stata ancora ufficializzata dell'azienda: il 14 dicembre. Insomma, il negozio di corso Matteotti della griffe made in Usa si appresta a chiudere i battenti dopo dieci anni dall'opening avvenuto nell'ottobre 2009.

Oggi invece, la società con sede a New Albany, in Ohio, ha aperto uno store, che include anche abbigliamento bimbo, presso Westfield London, destinazione dello shopping che attira circa 30 milioni di visitatori all'anno.

Oltre al negozio di Westfield, nel 2019, la società ha aperto 13 nuovi store in Europa. Tra questi, anche uno in Francia e uno in Spagna, a Madrid.

La scorsa estate l'azienda americana, cui fa capo anche l'insegna Hollister, ha annunciato l'intenzione di far crescere il suo marchio di lingerie Gilly Hicks. La società ha annunciato l'apertura di 4 nuovi pop-up store presso il Tysons Corner center (in Virginia), press il Dolphin mall (Miami), presso il Los Cerritos center (California) e il Baybrook Mall (in Texas).

I quattro nuovi negozi, che dovrebbero rimanere aperti per un periodo di 12 mesi, si aggiungeranno ai negozi Gilly Hicks di Honolulu (Ala Moana center) e di New York (Roosevelt Field mall).

Questa è la seconda volta che Abercrombie preme l'acceleratore sullo sviluppo della catena di lingerie. C'erano 28 negozi in tutti gli Stati Uniti ma hanno a chiuso nel 2013 a causa della crisi economica e del riadeguamento della spesa dei potenziali clienti: il pubblico giovane.

Foto: Abercrombie web site

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO