Amsterdam, Londra e Parigi nel mirino di C.P. Company

C.P. Company si appresta a sbarcare ad Amstedam. Il negozio nella città olandese sarà aperto a marzo. L'azienda, fondata nel 1978 da Massimo Osti, terrà a battesimo anche altri negozi a Parigi, Londra e Seul, nel 2021.

Il marchio ha appena presentato a Milano, nell'ambito di Milano moda uomo, la collezione per la stagione autunno inverno 20-21. Next Landscape fa riferimento al concetto generale, sviluppato dal designer Paul Harvey per la collezione del prossimo inverno.

Lavorando direttamente con le immagini della città abbandonata e adesso invasa dalla vegetazione di Chernobyl, C.P.Company ha creato una collezione composta da una serie di elementi strutturali che insieme rappresentano l’intero spettro di questo ipotetico paesaggio", ha spiegato il management, in una nota.

I capi vanno dalle versioni reinterpretate ultraleggere e performanti del giubbotto Urban protection metropolis, presentato per la prima volta vent’anni fa nel 1999, ai giubbotti “crystal” realizzati in nylon tinto a profilo piatto con dettagli strutturali visibili, ai piumini. La tavolozza è nei toni dei colori pastello industriali sbiaditi.

Nel 1978 Massimo Osti, un giovane graphic designer di Bologna, successivamente soprannominato “il padrino dello sportswear”,cambiò il nome del suo brand Chester Perry, fondato nel 1971 e famoso per le sue t-shirt stampate, in C.P. Company. Negli ultimi decenni il marchio si è imposto come precursore di un’estetica che combina la funzionalità dello stile militare, con la continua ricerca nell’innovazione dei tessuti, che trova il suo apice nella tintura in capo; tecnica che fu creata da C.P. Company a metà degli anni Settanta.

Foto: C.P Company, dall'ufficio stampa

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO