European Ecommerce Report 2018: abbigliamento e articoli sportivi i più acquistati

Salirà all'83 percento il tasso di persone connesse a Internet nel 2018. Il dato, evidenziato dall'European Ecommerce Report 2018 della Ecommerce Foundation, è molto interessanti soprattutto per quanto concerne l'ulteriore sviluppo dell'ecommerce.

Il Nord Europa mantiene il primato per quanto riguarda la diffusione di Internet, con circa il 95 percento della popolazione con possibilità di accesso al web.

European Ecommerce Report 2018: il 38 percento dei consumatori ha deciso di acquistare oltrefrontiera nel 2017

I tassi legati agli acquisti online in ogni Paese, sono molto variabili all’interno del continente e rappresentano un vasto pubblico potenziale con cui far crescere la propria base di consumatori in futuro, si legge nel report.

Inoltre, alcuni Paesi come Svezia, Regno Unito e Paesi Bassi rappresentano mercati formati da consumatori online maturi e abituati a ordinare beni e servizi su Internet (rispettivamente l'81 percento, il 78 percento e l'82 percento). Altre nazioni come la Macedonia, la Romania e il Montenegro presentano percentuali molto più basse, nonostante un tasso di penetrazione Internet relativamente alto.

In riferimento alle cifre che vengono spese online, la maggior parte delle persone compra articoli con prezzi tra i 100 e i 499 euro. In termini di categoria, i beni più frequentemente acquistati sono abbigliamento e articoli sportivi, media e computer software e viaggi e alloggi per vacanze.

Prendendo in considerazione l'Europa, il fatturato complessivo business to consumer per l’ecommerce è stato pari a 534 miliardi di euro nel 2017, con una previsione di 602 miliardi di euro nel 2018. Ciò dimostra, si legge ancora nel report, un impressionante tasso di crescita rispetto ai 307 miliardi di euro nel 2013.

L’Europa occidentale rappresenta la fetta più grande di questo giro d’affari (67 percento) per via del livello di infrastruttura avanzato, dell’'alto tasso di penetrazione di Internet, dell'alto livello di fiducia dei consumatori nei confronti della piattaforma online e della familiarità del consumatore con lo shopping online.

Nella quota di fatturato business to consumer, l'Europa Occidentale è seguita dall'Europa Meridionale (con il 12 percento), dall'Europa Settentrionale (con l’8 percento), dall'Europa Orientale (6 percento) e infine dall'Europa Centrale (5 percento).

Il Regno Unito, con 178 miliardi di euro, è il mercato più grande per l'ecommerce, seguito dalla Francia (con 93,2 miliardi di euro) e dalla Germania (93 miliardi di euro).

Dati alla mano, inoltre, il 38 percento dei consumatori hanno deciso di acquistare cross-border (oltrefrontiera) nel 2017.

Di questa percentuale, la metà ha scelto di acquistare da un rivenditore con sede nel proprio Paese, solo il 19 percento ha acquistato da un altro Paese dell'Ue e il 13 percento ha acquistato da un rivenditore online al di fuori dell'Ue.

Le prestazioni logistiche svolgono un ruolo cruciale nel successo della penetrazione e dell'integrazione dell'ecommerce all'interno di una nazione. Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Svezia eccellono sotto questo punto di vista, in cima alla lista dei Paesi europei secondo l'indice delle prestazioni logistiche della Banca mondiale (Logistical Performance Index from the World Bank). Anche il livello di facilità nel fare affari in un paese (Ease of Doing Business) svolge un ruolo importante nell'attirare e trattenere le imprese di ecommerce. Se guardiamo ai paesi europei, la Danimarca, il Regno Unito e la Norvegia sono in cima alla lista mentre Ucraina, Malta e Bosnia-Erzegovina sono in fondo.

L'European Ecommerce Report 2018 mette anche in luce che tra i diversi rivenditori operanti in Europa, Amazon rimane il leader,con Argos e Bonprix alle spalle.

I marketplace (rivenditori online) sono una caratteristica sempre presente nel mondo dell'ecommerce. I primi tre top-players sono Aliexpress, Amazon e eBay, che operano a livello globale.

In riferimento all’Europa, Amazon e eBay sono quelli più saldamente radicati, con un più alto tasso di visite da parte degli utenti online.

Foto: European Ecommerce Report 2018, credit Ecommerce Foundation

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO