• Home
  • News
  • Retail
  • Gli italiani si fidano dei pagamenti digitali

Gli italiani si fidano dei pagamenti digitali

Scritto da Isabella Naef

25 mag 2021

Retail

Quasi 9 italiani su 10 (86 per cento) tendono a fidarsi dei sistemi di pagamento digitali. Puglia, Piemonte e Lombardia tra le regioni più propense ad affidarsi a sistemi di pagamento digitali. Questi alcuni dei dati emersi nel corso di una ricerca condotta da Klarna, azienda attiva nei servizi di pagamento e di acquisto, che ha interrogato gli italiani in tema di pagamenti elettronici.

Dagli shop online agli store fisici, più di 9 consumatori su 10 (95 per cento) finalizzano i propri acquisti facendo ricorso al digitale, che sta guadagnando sempre maggiore popolarità tra gli utenti: infatti, l’86 per cento dichiara di fidarsi dei sistemi di pagamento alternativi al contante.

Inoltre, i consumatori italiani si sono dimostrati buoni conoscitori degli strumenti che utilizzano quotidianamente (il 62 per cento, per esempio, conosce l’autenticazione a due fattori ed è consapevole dei vantaggi che offre) e hanno le idee chiare sulle caratteristiche di cui i tool per i pagamenti digitali dovrebbero disporre per essere ritenuti sicuri.

Più di 9 intervistati su 10 (94 per cento) apprezzerebbero certificazioni ufficiali come garanzia di affidabilità, ma c’è anche chi preferisce controllare in prima persona le clausole per il trattamento dei dati personali (79 per cento) o è disposto a posticipare l’attivazione dei servizi di pagamento di alcuni giorni pur di consentire alle banche controlli di sicurezza (70 per cento).

Sono quindi sempre meno (14 per cento) gli italiani a diffidare dei pagamenti digitali, spaventati principalmente da possibili truffe ad opera di cyber criminali o da inconvenienti tecnici. In particolare, tra le preoccupazioni maggiori spiccano il furto di dati personali o di denaro per quasi due terzi del campione (oltre 61 per cento), seguiti da malfunzionamenti (23 per cento) e frodi da parte dei commercianti (16 per cento).

Secondo quanto emerge dall'indagine, inoltre, negli ultimi 12 mesi hanno visto una forte crescita nei pagamenti elettronici. Secondo i dati, infatti, solo una piccola parte degli italiani (5 per cento) ancora non ricorre a questo metodo, continuando a preferire il contante.

In particolare, l’indagine ha mostrato che, tra le modalità di pagamento digitale preferite, quella tradizionale, in negozio con carta resta un evergreen per oltre un terzo (36 per cento) degli utenti, perlopiù baby boomer (49 per cento) e appartenenti alla Generazione X (37 per cento). Al secondo e terzo posto, il pagamento online tramite servizi digitali (31,56 per cento) o con addebito diretto sulla carta di credito (29 per cento).

Foto: Klarna, dall'ufficio stampa