Liu Jo fa rotta sulla Cina

Liu Jo fa rotta sull’Asia e, in particolare sulla Cina, aprendo un nuovo punto vendita di proprietà a Shanghai.

Alla base di questa apertura, spiega il management in una nota, "la volontà di intraprendere un percorso di crescita e di consolidare la presenza del marchio in Cina in termini di posizionamento e reputation, inaugurando una nuova fase di espansione sul mercato attraverso investimenti diretti e scelta di location particolarmente qualificanti".

La boutique si trova infatti all’interno del Plaza 66. Lo store, inaugurato il 5 maggio, ha una superficie di vendita di circa 130 metri quadrati distribuita su un unico piano.

Le collezioni ospitate sono Liu Jo (Black Label, Gold Label, White Label, Blue Denim, Knitwear, Les Plumes, Sport), Liu Jo Accessories e Liu Jo Shoes.

“Questo nuovo punto vendita rappresenta un passo fondamentale nello sviluppo di Liu Jo a livello globale e nel percorso di consolidamento del brand sui mercati internazionali. Sicuramente la Cina, in questo senso, gioca un ruolo fondamentale; torniamo oggi sul mercato con un progetto concreto che prevede degli investimenti diretti ed un lavoro sul posizionamento molto preciso: l’opening di Shanghai, in una location così importante, rappresenta il primo capitolo di questa nuova storia”, ha sottolineato Marco Marchi, presidente e head of style di Liu Jo spa.

Il gruppo, che è stato fondato nel 1995 a Carpi, ha archiviato il 2017 con ricavi consolidati pari a circa 338 milioni di euro. Il marchio è presente in 50 paesi e 3 diversi continenti, Europa, Africa e Asia, grazie a una rete distributiva che conta 400 punti vendita monomarca e 5000 multimarca e specialty store nel mondo.

Foto: Il nuovo negozio di Shanghai, credit Liu Jo press office