Maison Kitsuné fa rotta sulla Cina

Maison Kitsuné prosegue l'espansione sul mercato asiatico. La griffe, infatti, dopo l'apertura della sua prima boutique a Seul, in Corea del Sud, lo scorso anno, intende mettere radici in Cina.

Un obiettivo che sarà perseguito attraverso una joint venture paritetica con la società JoeOne, con sede in Cina. Il partenariato, che prende il nome di .Maison Kitsuné China Co. Ltd, svilupperà le attività legate alla moda della griffe, a Hong Kong e a Macao.

Saranno aperti 50 negozi Maison Kitsuné in Cina nei prossimi cinque anni

"Siamo entusiasti di collaborare con JoeOne in questa joint venture che fornirà a Maison Kitsuné ampie risorse per far crescere la nostra attività in Cina. La profonda esperienza e conoscenza di JoeOne del mercato al dettaglio e dei consumatori cinesi ne fanno un partner ideale per sviluppare la nostra strategia di crescita a lungo termine nella regione ", ha affermato, in una nota, Gildas Loaëc, co-fondatore del marchio.

La società realizzerà un piano di espansione con l'apertura di 50 punti vendita nei prossimi cinque anni. A partire da settembre 2019 saranno inaugurati tre negozi a Hong Kong, Shanghai e Chengdu. Oltre a sviluppare la rete di vendita al dettaglio, Maison Kitsuné China Co. Ltd. supervisionerà la distribuzione all'ingrosso del marchio e gestirà l'ecommerce.

Fondata nel 2002, la griffe realizza un fatturato annuo di oltre 40 milioni di euro, di cui il 90 percento proviene dal settore della moda.

Foto: per gentile concessione di Maison Kitsuné

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO