• Home
  • News
  • Retail
  • Piquadro: le vendite con i Google Glasses hanno lo scontrino più alto

Retail

Piquadro: le vendite con i Google Glasses hanno lo scontrino più alto

Scritto da FashionUnited

13 ott 2020

A distanza di due mesi dall’inizio del sodalizio con la start up italiana Bandyer che, insieme a Piquadro, ha ideato un software in grado di fare video-chiamate con i Google Glass, l’azienda guidata da Marco Palmieri fa il bilancio dell’operazione.

“Siamo estremamente soddisfatti di questo esperimento”, ha affermato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato di Piquadro. “La tecnologia user-friendly che abbiamo applicato, con l’aiuto di Bandyer, ai Google Glasses ci ha permesso, in questi ultimi mesi, di mantenere il contatto con la nostra clientela nonostante l’impossibilità di muoversi e viaggiare".

"La nostra forza vendita ha trovato i clienti, soprattutto asiatici, entusiasti di poter comprare come se fossero stati nel nostro showroom. Quanto ai nostri negozi, il successo è stato ancora più grande e inatteso: l’80 per cento delle vendite fatte con i Google Glasses si sono trasformate in acquisti e lo scontrino medio di queste vendite è stato del 30 per cento più alto”.

Gli occhiali digitali di Google sono stati per la prima volta utilizzati a luglio durante la digital Fashion week di Milano per presentare le collezioni Piquadro primavera-estate 2021 in real time. Successivamente sono partite, in contemporanea, la campagna vendite e un progetto pilota che coinvolgeva 6 mono-brand. La forza vendita in showroom e il personale dei negozi sono stati dotati di Google Glasses sui quali è caricato un software, ideato da Piquadro e Bandyer, che permette di fare video-chiamate e di mostrare alla clientela i prodotti esposti.

Con una chiamata da cellulare il cliente può fare un tour virtuale del negozio o dello showroom e, grazie agli occhiali digitali indossati dal personale di vendita, vedere i prodotti sul suo smartphone o sul suo computer proprio come se fosse al suo posto.

“La tendenza a cui stiamo assistendo è quella di una convergenza nei canali attraverso i quali il consumatore può effettuare i suoi ordini. Online può ricevere assistenza come se fosse in negozio e in negozio può usufruire di nuove opportunità finora esclusive dell’ecommerce", ha sottolineato Filippo Rocca, ceo di Bandyer.

Il Gruppo Piquadro si trova in provincia di Bologna e la rete distributiva, che si estende su oltre 50 paesi nel mondo, conta su 183 punti vendita che includono 98 boutique a insegna Piquadro, 12 boutique a insegna The Bridge e 73 boutique a insegna Lancel.

Il fatturato consolidato del Gruppo Piquadro, relativo all’esercizio 2019/2020 chiuso al 31 marzo 2020, è pari a 152,2 milioni di euro.

Foto: Piquadro, dall'ufficio stampa