Zalando: 600 negozi connessi alla piattaforma entro fine anno

Entro fine anno saranno 600 i negozi fisici connessi alla piattaforma Zalando. Inoltre, all’inizio del 2019, l'etailer tedesco inizierà il processo di internazionalizzazione di "connected retail" a partire dai Paesi Bassi.

“Il progetto connected retail è centrale nella strategia di piattaforma di Zalando. La connessione di 600 negozi è la prova che l’integrazione tra online e offline ha effetti positivi per tutti: clienti, store manager e Zalando. Abbiamo perciò deciso di procedere al roll-out del progetto con altri partner nei prossimi mesi”, ha affermato, in una nota. Carsten Keller, vice president direct-to-consumer di Zalando.

Attraverso connected retail i partner dell'azienda possono ricevere gli ordini direttamente dai clienti Zalando e inviare i prodotti dai loro negozi.

Per snellire i processi di magazzino, inoltre, l'etailer ha avviato il test che prevede l’utilizzo di due robot ad assistere gli addetti e facilitarli nelle procedure più difficoltose di prelievo e posizionamento della merce.

Zalando: 600 negozi connessi alla piattaforma entro fine anno

Zalando sta testando le nuove soluzioni per la logistica presso il suo magazzino di Erfurt.

Nel febbraio 2018 la società ha investito nella startup tedesca Magazino, specializzata nello sviluppo di robot per l’intralogistica, e proprio poche settimane fa, due robot “Toru” hanno iniziato a operare nel magazzino di Erfurt e verranno testati fino a maggio 2019 in un progetto che prevede la loro integrazione nei processi di prelievo e posizionamento della merce.

La particolarità è che, al contrario di altre tecnologie di automazione che permettono di spostare interi carichi come i pallet, i robot Toru sono equipaggiati con una tecnologia intelligente che grazie a una videocamera gli permette di riconoscere, afferrare e trasportare oggetti singoli.

Foto: Zalando
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO