• Home
  • News
  • Business
  • L'industria della moda ai tempi del coronavirus

L'industria della moda ai tempi del coronavirus

Scritto da Isabella Naef

13 mar 2020

Business

FashionUnited sta seguendo l'evolversi della pandemia del coronavirus da molte settimane. Quelli che stiamo vivendo, in Italia, ma anche in tutta Europa e nel mondo, sono giorni difficli, pesanti, la cui cronaca entrerà presto nei libri di storia e il cui evolversi sta segnando l'andamento dei mercati, la vita dell'industria e la quotidianità delle piccole e medie imprese, degli artigiani, del made in Italy e dell'economia in generale.

Per facilitare i lettori che desiderano essere aggiornati su questi temi e sulle ripercussioni del coronavirus sull'industria della moda, FashionUnited ha raccolto tutti gli articoli già pubblicati e in pubblicazione.

Per ulteriori notizie sul coronavirus e i suoi effetti sull'industria della moda cliccate qui

E per una panoramica internazionale completa della situazione cliccate qui (in inglese)

L'archivio contiene anche articoli sui dati del commercio online che sta avendo un'impennata da quando è scoppiato l'allarme coronavirus. Numeri alla mano, la crescita delle vendite online riguarda sia la grande distribuzione, sia le griffe della moda. .

Tra le notizie anche quella relativa alle misure per arginare il diffondersi del coronavirus, alle reazioni e alle speranze di imprenditori italiani del calibro di Brunello Cucinelli.

Non mancano gli approfondimenti sulla fashion week di Milano, la prima settimana della moda europea a essere stata colpita dal coronavirus, la cronaca sui provvedimenti del Governo, sulle donazioni delle griffe, da Armani, a Benetton, a Save the Duck,e gli studi delle principali società di consulenza sull'impatto economico e finanziario di questa pandemia.

Foto: FashionUnited, Pexels