• Home
  • News
  • Retail
  • H&M e Gap non pagano gli affitti, i proprietari citano le due catene in giudizio

Retail

H&M e Gap non pagano gli affitti, i proprietari citano le due catene in giudizio

Scritto da Isabella Naef

11 giu 2020

Il problema del pagamento degli affitti è una questione all'ordine del giorno per i negozianti, in Italia, così come a livello internazionale. Mesi di chiusura a causa del lockdown imposto dalla diffusione della pandemia da Covid-19 hanno inciso in maniera sensibile sul fatturato dei multistore, dei piccoli negozi e delle catene.

In questa scenario emerge che H&Mè stata citata in giudizio dall'Herald Center department stores di New York per il mancato pagamento dell'affitto del suo flagship store. Il colosso svedese del fast fashion sarebbe debitore di 4,2 milioni di dollari di affitto arretrato e di altre spese. A marzo la catena aveva dichiarato che avrebbe adottato misure per ridurre i costi operativi per far fronte alla pandemia di coronavirus e alle chiusure forzate dei negozi al dettaglio. Queste misure includono la riduzione degli affitti e dei costi immobiliari.

"Abbiamo una buona e stretta collaborazione con tutti i proprietari dei negozi nei nostri mercati", ha sottolineato il management in un'intervista a Footwear News. "Molti comprendono la difficile situazione che stiamo affrontando e hanno scelto di collaborare con noi in questo periodo straordinario. Apprezziamo sempre le nostre partnership con i proprietari e continueremo a sviluppare soluzioni sostenibili che siano adatte a entrambe le parti con l'intenzione di gestire questo periodo nel miglior modo possibile".

Il colosso svedese del fast fashion sarebbe debitore di 4,2 milioni di dollari di affitto arretrato e di altre spese

Il negozio H&M di Herald square è la più grande boutique globale dell'azienda svedese che ha firmato il contratto di locazione nel 2013, pagando circa 1,2 milioni di dollari di affitto al mese. Ovviamente, in questo momento, H&M non è l'unico retailer in ritardo con l'affitto. La scorsa settimana anche Gap Inc è stata citata in giudizio da Simon property group per non aver pagato più di 65,9 milioni di dollari di canone e altre spese durante la pandemia di coronavirus.

Nei dodici mesi terminati il primo febbraio Gap inc ha registrato vendite pari a 16,4 miliardi di dollari, in lieve calo su base annua (-1 per cento), mentre gli utili sono passati da 1 miliardo agli attuali 351 milioni di dollari, con un calo di quasi il 65 per cento.

La catena svedese Hennes and Mauritz AB nel 2019 ha registrato un fatturato netto in aumento dell'11 per cento a quota 232,764 milioni di corone svedesi (24,836 milioni di dollari) nell'esercizio 2019, mentre in valuta locale il fatturato netto è aumentato del 6 per cento.

Nel quarto trimestre del 2019, il fatturato netto del gruppo è aumentato del 9 per cento raggiungendo quota 61,704 milioni di corone svedesi (6,584 milioni di dollari), mentre in valuta locale il fatturato netto è aumentato del 5 per cento.

Foto: rendering di H&M Herald Center tramite H&M