Laurea, master e mente aperta per lavorare da Vicario Cinque

FashionUnited pubblica questo giovedì la settima di una serie di interviste dedicate alle professionalità maggiormente richieste nell'ambito della moda, sia da parte delle griffe, sia da parte delle aziende attive nell'ecommerce della moda e del lusso. Come emerso dal bollettino di Excelsior, Il Sistema informativo promosso e realizzato da Unioncamere in accordo con il Ministero del Lavoro e l’Unione europea, sono oltre 1,3 milioni nel trimestre aprile-giugno 2019 le entrate programmate.

Nel dettaglio, il bollettino evidenzia una crescita complessiva delle entrate programmate nell’industria (+3,2 per cento su base annua, pari a 3.550 contratti in più). Sono le “industrie della moda”, insieme ai comparti della metallurgia, a caratterizzare il saldo positivo del settore. Ecco perchè FashionUnited ha deciso di sentire le aziende per capire quali sono i ruoli più gettonati e quanto può guadagnare chi ricopre queste posizioni.

Questa settimana abbiamo intervistato Stefano Lora, ceo e direttore creativo di Vicario Cinque, brand di abbigliamento donna totalmente made in Italy. L'etichetta è stata fondata nel 2014 da un’esperienza trentennale di Agenzia e Distribuzione di abbigliamento della Stefano Lora Showroom.

Quali sono i profili più ricercati ora e quali saranno i più gettonati nei prossimi mesi?

La nostra azienda è in cerscita e ci stiamo strutturando progressivamente. A oggi quello che risulta fondamentale per un'impersa come la nostra è il customer service. Ne consegue che figure come i sales analyst sono sempre più fondamentali in quanto controllano e analizzano i flussi dei dati. Si tratta di profili il cui stipendio arriva anche a 4-5mila euro al mese se hanno esperienza. Anche il social media planner è una figura professionale importante e, sicuramente, anche quella del venditore. A maggio, nel centro storico di Pordenone, abbiamo aperto il nostro primo monomarca. Ci stiamo concentrando sullo sviluppo del retail e del wholesale.

Laurea, master e mente aperta per lavorare da Vicario Cinque

Di cosa si occupano queste professionalità e che tipo di competenze e di fomrazione devono possedere?

Si occupano di comprendere quali sono le tendenze del momento. Per arrivare a questo risultato servono semiologi e antropologi ma anche analisti in grado di elaborare i dati di sellout. Una laurea in ingegneria o in matematica è indispensabile, così come lo è un master in comunicazione. Gli studi classici sono consigliati perchè aiutano ad aprire la mente. Lavorare nella moda oggi è sicuramente più complesso rispetto a un tempo: il mercato è in evoluzione, è velocissimo e quello che si faceva tre anni fa ora è già obsoleto.

Avete incontrato o state incontrando difficoltà a reperire figure professionali adeguate alle vostre ricerche?

A Vicenza facciamo fatica a trovare personale professionale per lo show room. La cosa che è fondamentale per me è trovare persone capaci di lavorare in team, professionisti che si sentano effettivamente parte di una squadra. Per quanto riguarda il social management ci appoggiamo ad agenzie esterne, si tratta di un modo di operare che garantisce un punto di vista esterno e la comptenza di un professionista esperto del mercato e costantemente aggiornato.

Quali sono le caratteristiche giuste e le attitudini per lavorare in un ambiente come il vostro?

Laurea e master a parte, devo dire che è importantissimo anadre all'estero, viaggiare. Più la mente è aperta più è facile avere chance e trovare l'occupazione desiderata. Come ho già sottolinato anche la capacità di confrontarsi e lavorare in team è fondamentale, così come è necessario approfondire, leggere, studiare e mantenersi aggionati quotidianamente.

La prossima intervista della serie "Work in fashion" sarà pubblicata giovedì prossimo su FashionUnited

Fotos : Stefano Lora, ceo di Vicario Cinque

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO