(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Amazon crea il suo wedding shop

Sono sempre di più gli etailer che strizzano l'occhio alle spose e al business che ruota intorno ai matrimoni, dai vestiti, agli accessori, ai regali di nozze.

Anche il gigante dell’ecommerce, Amazon, infatti, ha lanciato il suo Wedding Shop a completamento della sezione dedicata al fatto a mano Handmade at Amazon, ampliando l’offerta a gioielli e accessori per il matrimonio.

Sulla piattaforma moda, inoltre, è possibile acquistare abiti per la sposa e complementi per lo sposo.

Amazon ha lanciato Handmade at Amazon nel 2015.

Recentemente, il colosso dell'ecommerce ha deciso di crescere nel mercato del fashion sviluppando marchi di proprietà, proprio come hanno già fatto gli etailer del fashion di maggior successo.

E così che il gigante dell'ecommerce ha creato 8 marchi cercando di guadagnare spazio nel settore: si tratta di Lark&Ro, una etichetta di abiti femminili, Ella Moon, marchio di abbigliamento di ispirazione etnica; Mae, dedicato alla lingerie e Paris Sunday, specializzato in vestiti e top. Per l'abbigliamento maschile, invece, Amazon ha creato Amazon Essentials, una linea basic; Buttoned Down, dedicata alle camicie low cost e Goodthreads, una lnea casual. Infine, Amazon lancerà il marchio per bambini Scout+Ro.

A oggi Amazon è in fase di espansione in tutta Europa e impiega circa 65mila persone. Nel 2016 la piattaforma di ecommerce ha raggiunto un giro d'affari pari a 135.987 milioni di dollari, ossia il 27 percento in più rispetto allo scorso anno.

Entro l'anno l'azienda sbarcherà nella sua nuova sede di Milano, a Porta Nuova, e continuerà ad assumere persone nei prossimi mesi. Aperto nel settembre 2012, il quartier generale italiano attualmente si trova presso le Regie Poste di via Ferrante Aporti, a due passi dalla Stazione centrale di Milano. Da quando è operativa, la sede di Milano ha creato oltre 250 posti di lavoro a tempo indeterminato.

Foto: Amazon website
Ji Won Choi vince il primo Yooxygen award

Yoox e The New School’s Parsons School of Design hanno annunciato a New York, il 22 maggio, il vincitore di Yooxygen Award. Si tratta di Ji Won Choi, studentessa del Bfa Fashion Design alla Parsons, che è stata scelta tra sei finalisti.

La vincitrice si è aggiudicata una internship di sei mesi presso Yoox Net-a-porter, a Milano, dove lavorerà alla realizzazione di una collezione sostenibile da donna per la primavera estate.

La collezione sarà promossa e venduta esclusivamente su Yooxygen.

Ji Won Choi ha vinto grazie alla sua tesi incentrata sulla visione innovativa della moda responsabile. "La sostenibilità è parte vitale del curriculum alla Parsons e siamo orgogliosi partner di Yoox in questa importante collaborazione. La collezione di Ji' è innovativa e sostenibile, e non vedo l'ora di vedere cosa creerà per il suo debutto su Yooxygen", ha detto Burak Cakmak, preside della divisione Fashion alla Parsons School di design.

Lo scorso aprile Yoox e Parsons hanno annunciato la loro partnership per promuovere la sostenibilità nella moda, attraverso la formazione. L'area Yooxygen ha debuttato online nel 2009, attraverso iniziative come lo Yooxygen award.

Foto: Yoox press office
Marcolin rinnova la licenza con Diesel fino al 2023

Marcolin Group e Diesel hanno rinnovato anticipatamente l'accordo di licenza per il design, la produzione e la distribuzione mondiale di occhiali da sole e montature da vista Diesel Eyewear.

La collaborazione tra i due gruppi, avviata nel 2010, è stata rinnovata estendendone la durata sino al 2023.

“Il rinnovo anticipato della licenza eyewear con Diesel esprime la nostra chiara volontà di investire su marchi di prestigio e caratura internazionale in un mercato a oggi molto complesso e competitivo come quello dell’occhialeria. Siamo onorati che Diesel abbia riconosciuto in noi il partner ideale in termini di creatività, strategie distributive e livello di servizio con cui collaborare e sviluppare sinergie per assicurare risultati di successo", ha detto Massimo Renon, general manager commerciale mondo di Marcolin Group.

“Siamo lieti di rinnovare l’accordo con Marcolin con cui nel corso degli anni abbiamo costruito un’altra storia di successo tra le molte categorie di prodotti Diesel”, ha commentato Alessandro Bogliolo, ceo di Diesel. “Marcolin si è dimostrato un partner in grado di comprendere a fondo il Dna del nostro marchio, interpretandone lo stile attraverso prodotti di alta tecnicità e qualità".

A oggi il portafoglio dei marchi dell'azienda di occhialeria comprende Tom Ford, Balenciaga, Moncler, Ermenegildo Zegna, Montblanc, Roberto Cavalli, Tod's, Emilio Pucci, Swarovski, Dsquared2, Diesel, Just Cavalli, Covergirl, Kenneth Cole, Timberland, Guess, Gant, Harley-Davidson, Marciano, Catherine Deneuve, Skechers, Bongo, Candie’s, Rampage, Viva, Marcolin e Web.

Foto: Alessandro Bogliolo, ceo di Diesel
Trend contemporaneo per la donna autunno inverno 2018

La squadra di Trendstop che si occupa di abbigliamento femminile porta un primo sguardo a una tendenza essenziale che influenzerà il mercato womenswear autunno inverno 2018-19 e oltre. In primo luogo individuate nelle previsioni di Trendstop, questi temi ispireranno tutti i settori del mercato della moda femminile, dall'abbigliamento e dagli accessori alla stampa e ai materiali. I report stagionali accuratamente valutati indicano ogni andamento commerciale, il suo peso e la longevità con un'accurata analisi degli esperti di tendenza, dando la migliore base possibile per il processo decisionale.

Questa settimana, Trendstop rivela tre aspetti fondamentali del tema invernale Fall / Winter 2018-19, Softly Sculpted ai lettori di FashionUnited. Forme 3D e forme scolpite ispirano una donna lussuosamente femminile con un abbigliamento femminile. Le influenze architettoniche, la modernità e le silhouette pulite sono ammorbidite da tessuti tattili e naturali in una raffinata gamma di toni neutri per un approccio senza sforzo all’abbigliamento invernale.

Softly Sculpted - Colore e Stampa

Trend contemporaneo per la donna autunno inverno 2018

I toni off-white e lo stucco con un tocco gessoso portano una fresca femminilità a una tavolozza neutra. Accentuati da toni scuri inchiostrati o pastelli sintetici polverosi, i blocchi classici e le posizioni a due toni vengono rinnovate con bordi arrotondati e contrasti strutturali. I modelli lineari offrono una sensazione più pittorica attraverso illustrazioni a mano.

Softly Sculpted - Abbigliamento

Trend contemporaneo per la donna autunno inverno 2018

Le magliette e gli indumenti protettivi sono i capi principali per qualsiasi collezione invernale. Le sfumature e le sagome giocano con il volume, mentre le tecniche di taglio offrono un concetto di comfort, mescolando posizioni regolari e asimmetriche. I tessuti assicurano una linea pulita e minimalista alle forme allungate.

Softly Sculpted - Calzature e accessori

Trend contemporaneo per la donna autunno inverno 2018

Le forme e le costruzioni semplici sono rinnovate grazie alla qualità pregiata e alle realizzazioni ultra-tattili al tocco. Il peso del guanto, la pelle scamosciata burro-morbida e le morbide pelli a grana fine conferiscono una sensazione di lusso anche grazie a innesti oversize, cinture strutturate e stivali al ginocchio.

Offerta esclusiva

I lettori di FashionUnited possono ottenere l'accesso gratuito al Fall Winter 2016-17 Womenswear Commercial Themes, di Trendstop, una relazione essenziale con il migliore abbigliamento commerciale, le calzature e gli accessori. Basta cliccare qui per ricevere il rapporto gratuito.

Trend contemporaneo per la donna autunno inverno 2018

Trendstop.com è una delle agenzie di previsione di tendenza del mondo per la moda e per i creativi professionisti, rinomata per la sua analisi delle tendenze e per le previsioni. I clienti includono H & M, Primark, Forever 21, Zalando, Geox, Evisu, Hugo Boss, L'Oreal ed Mtv.

Immagini per gentile concessione di Trendstop, da sinistra a destra: TSE Pre Fall 2017, Nina Ricci Pre Fall 2017, Max Mara Pre Fall 2017, Pringle of Scotland Pre Fall 2017, Joseph Pre Fall 2017, Eudon ChoiFall Winter 2017-18.

Poan è special guest di White

Il marchio Poan, lo special guest di White Man & Woman, kermesse in agenda dal 17 al 19 giugno, sfilerà con Camera della moda. L’eclettico marchio, di base a Londra, personifica la multiculturalità e mostra un’attitudine creativa in grado di abbracciare le culture più disparate e i gusti di ognuno, a qualsiasi latitudine esso si trovi.

Poan è l’acronimo Peoples of all nations. L’idea nasce, nel 2015, dalla mente dell’austriaco Weissacher, già head designer di Vivienne Westwood, e ora focalizzato sulla sua linea, per creare un link estetico fra storia e cultura a cui ispirarsi con il suo modern gentleman. Il focus è sul knitwear di matrice contemporary, con maglie grafiche a cui si abbinano felpe e completi in tessuti pregiati. La produzione è interamente made in Italy.

"Poan", ha sottolineato Georg Weissacher, designer e fondatore del brand, "è profondamente onorato di poter presentare a Milano, a giugno, la collezione primavera/estate 2018, “The Phenomenon of Man” insieme a White e alla Camera Nazionale della Moda Italiana. Ci auguriamo di poter ispirare e suscitare curiosità presentando una linea luxury, disegnata a Londra e prodotta a Firenze, grazie a una sfilata che ha lo scopo di raccontare alcune riflessioni sulla nostra esistenza, ispirate dal pensiero dello scienziato e teologo Pierre Teilhard de Chardin".

Il designer trae ispirazione dall’arte in tutte le sue forme e la trasmette ai suoi capi, tra cui spiccano i classici rivisitati con innovative tecniche di maglieria, che danno vita a un knitwear di ultima generazione. Altro focus di Weissacher è sulla sartorialità, che lo stilista interpreta sempre nel segno dell’innovazione stilistica.

Foto: Poan, White press office
Ermanno Scervino brand ambassador di Istituto Marangoni

Ermanno Scervino, direttore creativo dell'omonima griffe, è stato nominato brand ambassador di Istituto Marangoni, The School of fashion and art.

La figura dello stilista e il prestigio di cui gode nel panorama della moda internazionale, "rappresentano un esempio eloquente dei valori di eccellenza che da oltre ottant'anni Istituto Marangoni trasmette agli studenti. La sua nomina giunge a conferma dello stretto legame che unisce la scuola con l'industria della moda in Italia e nel mondo, sottolineando al contempo l'alto valore del progetto educativo di Istituto Marangoni", spiega il management della scuola in una nota.

In qualità di brand ambassador Scervino metterà le sue competenze tecniche a disposizione degli studenti. In particolare, sosterrà il market and industry relationship dept. dell'Istituto nella promozione di opportunità di sviluppo formativo degli studenti presso Ermanno Scervino, così come nell'organizzazione di seminari legati al brand, alla sua impronta stilistica e alla sua realtà imprenditoriale.

Nato a Milano, dopo una formazione poliedrica e cosmopolita nel 2000 il designer sceglie Firenze per fondare la propria maison di moda, che conta oggi le linee donna, uomo e junior. Le collezioni di abbigliamento e accessori del marchio sono create nel quartier generale di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, dove nel 2007 l'azienda ha inaugurato un polo di sviluppo che riunisce in un unico spazio tutte le fasi della produzione.

Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano come Istituto artistico dell’abbigliamento Marangoni. Con un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti provenienti dai 5 continenti, è stato il trampolino di lancio per oltre 45.000 professionisti della moda e del lusso, tra i quali Domenico Dolce (Dolce & Gabbana) e Franco Moschino. La scuola conta oltre 4.000 studenti l’anno nelle scuole di Milano (School of Fashion e School of Design), Firenze (School of Fashion & Art), Parigi, Londra, Shanghai e Shenzhen.

Foto: Ermanno Scervino, foto da ufficio stampa Istituto Marangoni
Love Stories lancia una collezione per le spose

Il brand di lingerie olandese Love Stories ha dedicato alla sposa una capsule collection. Perizoma o slip sono abbinati al classico reggiseno a triangolo, con fiocchi oversize.

I capi in seta nelle calde tonalità crema sono arricchiti da pizzi e texture che ricordano i petali.

Per una dose di eccentrica malizia, il marchio ha realizzato un cerchietto in pizzo e orecchie da gatta, da abbinare al classico velo bianco.

Love Stories è un brand di lingerie olandese che combina tessuti fashion a forme inaspettate. Il marchio è stato fondato da Marloes Hoedeman, una fashion e interior designer che pensa il proprio brand con l’obiettivo di creare lingerie a un prezzo accessibile (il reggiseno della collezione Bridal, per esempio, costa 125 euro, gli slip 75 euro, il cerchietto 25 euro). Fra le principali fonti di ispirazione i viaggi, i film, la letteratura.

Love Stories lancia una collezione per le spose

Il marchio ha aperto il suo promo flagship store nell’estate 2014, in Herengracht 296, nel famoso distretto “9 streets” nel cuore di Amsterdam. Alla capitale olandese sono seguiti i monomarca di Anversa, Lille, Londa, Copenaghen, Madrid, Gand, Berlino, Bondi Beach, Sydney. La collezione è, inoltre, venduta nelle boutique e department store di tutto il mondo, oltreché online su lovestoriesintimates.com.

Love Stories lancia una collezione per le spose Durante il mese di maggio FashionUnited si focalizzerà sull’abbigliamento da sposa. Per leggere tutto su questo argomento clicca qui.

Foto: Love stories

Fanga debutta a Pitti Uomo

Si chiama Fanga, il marchio di scarpe realizzate interamente a mano e fondato nel 2016 da Bruno Riffeser Monti e Lorenzo Fusina.“I lavori manuali rappresentano la vera opportunità per noi giovani. Abbiamo voglia di sporcarci le mani, di toccare la materia, di essere accanto agli artigiani”, spiegano i due neoimprenditori che presenteranno la collezione per la primavera estate 2018 a Pitti Uomo, in scena dal 13 al 16 giugno alla Fortezza da Basso di Firenze.

Fanga, che in dialetto bolognese significa scarpa, è un marchio di calzature da uomo e donna di alta gamma. "Volevamo reinterpretare il concetto di scarpa fatta a mano: da semplice prodotto a esperienza condivisa. Una scarpa che si immagina, si disegna anche insieme, si fa palpitante testimonianza della bellezza del pezzo unico. Con un lavoro che si avvicina moltissimo a quello di un atelier d'alta moda”, aggiungono Fusina e Riffeser Monti.

Ogni scarpa è interamente cucita a mano utilizzando il metodo Goodyear, oppure attraverso la costruzione “Bologna”. Le scarpe si possono ordinare anche su misura scegliendo pellami, colori, modelli. La realizzazione richiede una attesta di 2 o 3 mesi circa, con un prezzo che parte dai 1300 fino ai 10mila. Bastano, invece, circa 2 mesi per realizzare una scarpa destinata alla boutique, in vendita al prezzo dai 750 ai 1300 euro.

Per l'estate 2018, fiera della propria origine bolognese, Fanga ripropone la più classica e articolata costruzione progettuale “Bologna” per garantire confort e flessibilità a scarpe che, nei nuovi modelli, colori e dettagli, si traducono in uno stile moderno e contemporaneo. La nuova collezione punta su pellami come vitelli in crust rifiniti a mano, vitelli rovesciati; e materiali pregiati come razza e alligatore.

Infine l’abbinamento al mondo orafo, permette la possibilità di personalizzare il tacco con un dettaglio in metallo prezioso creato ad hoc per ogni scarpa. La palette cromatica della collezione propone sfumature classiche come il cuoio, il nero, ambra, o più accese come il rosso bordeaux, navy, blue notte, verde bottiglia.

Foto: Fanga press office
La Bridal Couture di Alessandra Rinaudo punta su avorio e cipria

Nicole Fashion group, azienda fondata dalla stilsita Alessandra Rinaudo e dal marito Carlo Marco Cavallo, venti anni fa in provincia di Cuneo, presenta in questi giorni, a Milano, le collezioni Bridal Couture, Cocktail and evening dresses e Luxury shoes 2018, firmate Alessandra Rinaudo.

La collezione bridal couture per la stagione 2018 è un omaggio all’eccellenza sartoriale italiana che si rivela nei delicati pizzi e lavorazioni preziose, ricami all-over e silhouette sensuali.

Compongono la collezione abiti scivolati, i modelli a sirena, sinuosi e abiti nei toni del gold. Impreziosiscono le creazioni i ricami floreali tridimensionali, le maniche importanti, le cappe che velano le spalle e i mantelli. La collezione è caratterizzata da nuance avorio e cipria.

La Bridal Couture di Alessandra Rinaudo punta su avorio e cipria

Nicole Fashion Group fattura all'estero il 40 percento del giro d'affari

Nel 2018 il brand Alessandra Rinaudo ha scelto come testimonial il volto di Rocío Muñoz Morales, attrice e modella spagnola. “Un modello di femminilità ed eleganza che rappresenta perfettamente la mia romantica idea di donna e di sposa”, ha commentato la designer.

Quest’anno la Rinaudo esordisce anche nell’universo “Cocktail and evening dresses” con un nuovo progetto che incarna lo stile della designer. Nata dall’esigenza di creare una collezione di abiti adatti a ogni evento, la linea è caratterizzata da tagli puliti, contemporanei, ma sempre iper femminili. Dal classico cady stretch ai jersey dall’aspetto tecnico, tutti i tessuti sono scelti per ottenere una vestibilità che esalti le silhouette e ne assecondi il movimento. Fili metallici color argento illuminano il pizzo francese, cinture, bottoni gioiello e spille ornano le chiusure delle giacche, ricami tridimensionali brillano sui tessuti. Per le più giovani la stilista ha creato una mini capsule full printed: stampe floreali dai tagli grafici e volumi over scivolati con inserti di pizzo argento danno vita a capi per le damigelle oppure per le amiche della sposa.

La Bridal Couture di Alessandra Rinaudo punta su avorio e cipria

L'azienda conta oggi 5 boutique monomarca Nicole in Italia e 150 collaboratori. Il mercato estero rappresenta il 40 percento delle vendite annuali. Il fatturato 2016 si è attestato a 25 milioni di euro, mentre il 2017 si dovrebbe chiudere con una crescita del 15-20 percento.

Sono sette le linee del brand Nicole Fashion Group: Nicole, Colet, Jolies, Aurora, Romance e Cerimonia, oltre alla collezione personale Alessandra Rinaudo Bridal Couture.

La Bridal Couture di Alessandra Rinaudo punta su avorio e cipria Durante il mese di maggio FashionUnited si focalizzerà sull’abbigliamento da sposa. Per leggere tutto su questo argomento clicca qui.

Foto: Nicole fashion group press office

Mango lancia una collezione per il Ramadan

Mango lancia una collezione per il Ramadan. Il Medio Oriente continua a essere un mercato strategico per l'etichetta spagnola che è approdata su questo territorio nel 1996, dove conta attualmente oltre 250 punti vendita.

Con un dipartimento di design dedicato esclusivamente ad adattare le collezioni del marchio ai costumi e agli stili di determinati Paesi, il brand offre capi di tendenza adattati alla tradizione locale.

Nasce così la nuova collezione per il periodo del Ramadan. Con particolare attenzione alla palette di colori, accessori e profili giocano con finiture e qualità in una

proposta per i momenti di festa. La collezione è ricca di stampe, soprattutto floreali, e con una grande varietà di tessuti tra cui il jacquard, il popeline, il satin e le fibre metallizzate.

Mango ha appena esteso a Bahrein, Libano e Oman l'adattamento in arabo del proprio portale ecommerce, dopo il lancio a gennaio in Arabia Saudita, Qatar, Egitto,

Emirati Arabi, Giordania e Kuwait. Questo progetto non consiste solamente nella traduzione in lingua locale, ma nell'inserimento di funzioni specifiche tenendo conto delle abitudini di acquisto dei clienti. Un esempio è lo store credit, una nuova modalità di pagamento che facilita le procedure di reso ai clienti che scelgono il pagamento contro rimborso, evitando la gestione tramite bonifico bancario.